Crea sito
 
13 agosto - compleanno di Luca
VIAGGI in MOTO
Copyright © 2016 by "Ugor" 
Designed by UgoR
L’indomani è il 13 agosto, compleanno di Luca, l’Hotel Villa delle Rose (dove alloggiamo)  organizza la colazione in un’ampia sala con tavoli pieni di croissant, brioches, panini, salumi e formaggi vari, marmellate e frutta di stagione varia ed abbondante. Facciamo la solita colazione super-iper abbondante che dovrà tenerci sazi tutto il giorno, dopo brevi istruzioni alla ragazza di sala ci viene portato un cornetto con candelina accesa e in coro intoniamo un “tanti auguri a te”. Nella previsione del tragitto ci accorgiamo che l’indomani dovremmo già essere a Sassari (posto dove pernotteremo) per cui decidiamo di dirigerci con decisione verso la meta facendo poche deviazioni. Salvo Vanni e Mattia, viste le difficoltà riscontrate sulla moto di Vanni optano per raggiungere, al più presto Sassari sperando di trovare la concessionaria Honda aperta che possa fornire la sostituzione per il pezzo riparato alla buona, che così permetterà alla moto di Vanni, di proseguire il viaggio in terra spagnola. Ci dividiamo in due gruppi, Salvo, Vanni e Mattia, dritti in direzione Alghero-Sassari, Io e Luca verso Mari Ermi dove dovremmo trovare la spiaggia di quarzo bianco e rosa famosa per i suoi riflessi da favola. La spiaggia di Mari Ermi è più bella di come l’immaginavamo, ampia, pulita, con un mare dai colori cangianti, acqua fresca ma piacevole, frequentata da tanta gente, con alcuni dei quali improvvisiamo una piacevole partita a palla in acqua. Qualche ora dopo ripartiamo seguendo ora la costa ora addentrandoci verso l’interno dove poco dopo Cuglieri ci fermiamo in una ritirata trattoria fatta in legno, tra i boschi, a mangiare (strappo alla regola dei due pasti, colazione e cena, in occasione del compleanno) in compagnia di una coppia di milanesi che ci raccontano delle loro vacanze passate, negli anni, per l’Italia descrivendoci le peculiarità dei vari posti visitati, così ci raccontano dei miracoli culinari, delle meraviglie architettoniche e dei paesaggi lunari dell’Etna in terra siciliana, dei paesaggi fantastici delle alpi e dell’insuperabile bellezza del mare di sardegna (superiore, dicono, a quella di qualsiasi altro posto) e così tra aneddoti e racconti, che hanno del fiabesco, passiamo piacevolmente all’ombra le ore più calde di quel 13 agosto.
Ci rimettiamo in marcia decisi a non fare più soste fino ad Alghero dove ci attende il trio che intanto ha trovato il meccanico che si prenderà cura del Transalp e del BMW di Mattia, che intanto ha avuto problemi al freno anteriore. Percorriamo una strada panoramica a strapiombo sul mare, attraversata Bosa, ci attende una lunga cavalcata tra curve e viste mozzafiato (sp 49 e sp 105), che ci costringono a fermarci diverse volte per ammirarne le bellezze, a sinistra un mare da favola con calette e spiagge che ci invitano a raggiungerle, (ma resistiamo) a destra una costa che si inerpica fra una macchia mediterranea fitta e verde.
Raggiungiamo Alghero nel tardo pomeriggio e troviamo il trio appisolato attorno ad un tavolo in una steak house all’aperto, ci raccontano della disavventura del freno di Mattia e del meccanico che ha fatto assaggiare a Salvo un formaggio tipico locale, che è equiparato quasi ad una droga, in quanto, essendo per legge, non commerciabile, viene descritto e nominato con circospezione. Questo formaggio sarà, da questo momento, pensiero fisso di Salvo che si dice disposto a “qualsiasi cosa” pur di procurarsene qualche etto, tanto da farsi dare l’indirizzo di un sedicente pecoraio che dovremmo incontrare nella zona del Nuorese nella strada del ritorno. Dopo esserci ritemprati dalla lunga cavalcata, Io e Luca decidiamo di dirigerci verso Sassari per andare in un grosso centro commerciale per articoli elettronici dove trovare il  regalo di compleanno, dandoci appuntamento con il resto della congrega presso l’Hotel scovato per la notte, sempre dal nostro Internauta Ufficiale Mattia. Comprato il regalo (una GoPro) raggiungiamo in serata l’Hotel "Il Vialetto" con posteggio al quarto piano di un enorme palazzo.
Qui Salvo, Vanni e Mattia con fare circospetto, che non capiamo se vero o scherzoso, ci mettono in allerta dicendoci di non aspettarci molto dalle stanze assegnateci in quanto non sono certamente il massimo finora trovato, un po' sconcertati Io e Luca chiediamo se le stanze hanno almeno un tetto ed un letto, poco dopo ci ritroviamo all’interno di una stanza elegantemente arredata e dalle dimensioni triple a quelle finora usate. Dopo una doccia rinfrescante e dopo esserci cambiati gli abiti, che per qualcuno erano ancora quelli della partenza, decidiamo di cenare all’interno dell’Hotel dove ci viene servita una buona e abbondante cena. L’indomani alle 4 del mattino dovremmo essere a Porto Torres da dove Luca e Vanni si imbarcheranno per Barcellona per proseguire il loro viaggio che li porterà attraverso la Francia a Milano, qui si separeranno, Vanni resterà a Milano e Luca proseguirà per Losanna-
Prologo
9       agosto
10     agosto
11     agosto
12     agosto
14     agosto
15     agosto
     foto
mappa itinerario
16      agosto
prossima pagina